Follow by Email

venerdì 15 aprile 2011

VITTORIO ARRIGONI

Non so dire quale sia il sentimento di oggi, il sentire. Vittorio se n'è andato, così. L'avevo conosciuto attraverso il web, tramite i messaggi che scriveva da sotto le bombe israeliane a Gaza sul suo blog

http://guerrillaradio.iobloggo.com/

Il mio blog (e di questo vado fiero) è stato tra quelli che hanno prestato le righe per pubblicizzare il suo libro "Restiamo umani" nel 2009, quando tutti quanti avevano perso la speranza di un domani migliore a Gaza e lui era l'unico giornalista rimasto in quella terra dimostrando una coerenza che è merce rara in questo mondo. "Restiamo umani" il suo grido di battaglia.

Ciao Vittorio.

Grazie ancora di tutto.

Nessun commento:

Posta un commento